Trofeo Italia

23 Ottobre 2013

5° Round –Vallellunga (RM) 20 Ottobre 2013

Visite: 2527

 

Il Trofeo Italia chiude la stagione 2013 con la quinta ed ultima prova svolta domenica presso l’autodromo di Vallelunga. Tempo e temperatura ideali, asfalto asciuttissimo, griglia piena e molte le situazioni di classifica ancora da definire in  tre della quattro categorie del Trofeo. Carlo Canilli (37) Team 3A di Roma in sella ad una bmw s1000rr   vince il quinto round  e conquista il primo posto nella classifica della  1000 open e in quella assoluta di Trofeo, una stagione da incorniciare con tre vittorie e due secondi posti….” Si, sono felice, ringrazio il mio team e tutte le persone che mi sono state vicine e che hanno creduto in me. Mi sono sentito in forma per tutta la stagione, ho dovuto affrontare molte battaglie in pista con piloti che meritano tutto il mio rispetto. Memorabili i duelli con Carllo Villano nella prima prova svolta al Mugello sotto una pioggia scrosciante, con Ruben Trombetta  nel secondo round di Vallelunga, con Michele Stabile al Mugello  e con Tiziano Traini proprio quì a Vallelunga che mi ha impegnato fino all’ultimo. Tutti ragazzi con i quali ho maturato un bellissimo rapporto di amicizia e che il prossimo anno si confermeranno temibilissimi avversari. Complimenti all’organizzazione soprattutto per la bella esperienza umana che mi ha regalato. Ringrazio l’Associazione Sporiva 3A, Mothouse “la casa della  tua moto a Cesano Maderno”, e soprattutto mia moglie per la santa pazienza avuta durante tutta la stagione. In ultimo, ma non di certo per ordine d’importanza, ringrazio il mio “BigBrother” per il sostegno e la fiducia che ha riposto in me ”  Tiziano Traini (72) Team Sisma Racing, bmw S1000RR, sale sul secondo gradino del podio ad appena 186 millesimi da Canilli, il pilota di Ascoli Piceno ha tagliato il traguardo con le lacrime agli occhi (….le abbiamo viste Tiziano!!!) felice di aver ritrovato se stesso dopo una stagione difficile piena di alti e bassi.  Sul terzo gradino del podio Michele Stabile (129) Team Centro Moto Rapallo, bmw s1000rr, che guadagnando 16 punti  raggiunge  Ruben Trombetta in classifica finale a quota 74. Incredibilmente i due hanno collezionato un palmares di risultati assolutamente identici che ha conti fatti  assegna ad entrambi  “ex.aequo” il secondo posto assoluto in classifica finale. Marcello Gentile (19) Team X-Gear, bmw s1000rr, e Gianluca Volante (78) chiudono la gara rispettivamente in quarta e quinta posizione.


Nella classe 1000 stock, il pilota del Team Sisma Racing Fabio Gaspari (31) vince e recupera lo zero di Misano quando rovinò a terrà dicendo addio al titolo. Con questa vittoria recupera la fiducia in se stesso  e si prepara alla prossima stagione più determinato che mai. Carlo Villano (16) Team Zephiro Moto di Roma sale sul secondo gradino del podio e conquista 20 punti che gli valgono il titolo nella categoria stock….”inutile dire che sono felice l’espressione del mio viso parla da sola! Due vittorie e tre secondi posti, una stagione da incorniciare. Con Gaspari ci siano trovati in diverse occasioni l’uno contro l’altro ma sempre con il massimo reciproco rispetto. Mi dispiace che Giuseppe Marsella abbia lasciato dopo la prima prova per problemi non dipendenti da lui, sarebbe stato bello condividere anche con lui le bagarre che hanno caratterizzato questa stagione. La gara si è svolta senza particolari problemi ho preferito non rischiare troppo e pensare alla classifica. Ringrazio il mio team e tutti i miei sponsor”…. Giacomo Serao (49) Team Crety Rockets sale sul terzo gradino del podio a conclusione di una stagione che gli ha regalato ben tre terzi posti. Quarto Giuliano Tigani (11) Team Tigani Corse, chiude il podio Roberto Filippi (77) Team Fidra Racing.    

 

La classe 600 open si chiude con un’ennesima vittoria di Gianluca Romano (176) Team GR Racing di Genova che archivia una stagione da incorniciare con cinque vittorie su cinque gare. Un vero mattatore!! Dietro di lui Andrea Rossi (137) Team Va.Le.Ma. Racing e Andrea Giampieri (22) Team Sisma Rcaing  si sono confrontati per il secondo posto in classifica finale. L’ha spuntata Rossi che con i 20 punti del secondo gradino di Vallelunga diventa il vice campione della classe 600 open...”grande soddisfazione soprattutto perché sono alla mia prima stagione agonistica ed è un risultato che ho fortemente voluto. Mi sono allenato moltissimo e la prossima stagione sarà sicuramente più ricca di soddisfazioni ”…   Giampieri chiude terzo.

 

In 600 stock la iella ha perseguitato Riccardo Arpaia (29) Team Carlines di Pistoia fin dal venerdì quando  il cedimento del motore aveva messo in forse la partenza in gara, fortunatamente il suo preparatore è riuscito a risolvere il problema. La domenica durante il giro di allineamento un problema alla leva del cambio lo ha costretto ad un  intervento direttamente in griglia, partito ha dovuto ritirarsi per problemi al cambio. Mantiene comunque i 70 punti in classifica finale  che gli valgono il secondo posto. Federico Russo (173) Team MotoxRacing sale sul terzo gradino del podio diventato secondo dopo l’esclusione di Celli  e con i 20 punti diventa primo nella classifica finale della classe 600 stock…”grande soddisfazione ,mi dispiace per Arpaia, se non avesse avuto tutta questa sfortuna nelle ultime due gare ce la saremmo giocata fino all’ultima staccata ma le corse sono anche questo. Ho disputato una stagione puntando molto sulla costanza e collezionando tre terzi e due secondi posti. Alla fine è stata una strategia che mi ha premiato. Ringrazio i miei collaboratori e i miei sponsor”…  Francesco Farinato (111) Team Finon Club  di Borgo San Lorenzo regala alla sua squadra la seconda vittoria consecutiva. Il pilota di Catania dopo il terzo posto nella gara di esordio ha collezionato due zero che sembravano averlo demotivato, ma nel quarto round di Misano è rinato e quì a Vallelunga si è imposto di forza…” dedico la mia vittoria ai miei figli Giuseppe e Ines e soprattutto a mia moglie Patrizia”..  La prossima stagione sarà un temibile avversario per Russo, Arpaia e Celli Daniele. Proprio quest’ultimo nonostante abbia tagliato il traguardo in seconda posizione si è visto escludere dalla classifica di gara per una infrazione al regolamento F.M.I. perdendo così la terza posizione in classifica assoluta a vantaggio di Farinato. Vincenzo Verduci (63) Team Run For Fun quarto di bandiera sale sul terzo gradino del podio seguito da Gino Passalacqua( 55) Team SC Racing Capena quinto poi quarto. Chiude in quinta posizione Giovanni Bannò (88).

 

Ciao a tutti e arrivederci alla prossima stagione. Grazie ragazzi!! Siete forti!    

02 Ottobre 2013

4° Round – Misano (RI) 29 Settembre 2013

Visite: 2415

 Il circuito di Misano offre sempre delle sorprese, a volte piacevoli altre meno  ma sempre in maniera così estemporanea ed improvvisa. Così, capita che la quarta prova del Trofeo Italia sia stata una conferma per Carlo Canilli (37) Team 3A  e Gianluca Romano(176) Team GR Racing  e un week end da archiviare per Fabio Gaspari (31) Team Sisma Racing e Riccardo Arpaia (29) Team Carlines. Tutti e quattro leader delle rispettive classifiche. L’alfiere del Team 3A è partito dal pole con il tempo di 1.42.245 precedendo Ruben Trombetta (28) Team MM, terzo in prima fila, e Michele Stabile (129) Team Centro Moto Rapallo quarto. Trombetta  separato da Canilli da soli 7 punti   attendeva questa quarta prova per tentare un sorpasso in classifica ma Michele Stabile, secondo al traguardo, si è frapposto tra i due precedendo il pilota di Campobasso e relegandolo sul terzo gradino del podio. Impossibile per il pilota senese raggiungere Canilli ma Corrado Gazzale  può essere ugualmente soddisfatto del pilota senese che dopo la vittoria al Mugello conferma la sua fase di crescita con costanza di risultati. Stabile guadagna altri venti punti ( e la soddisfazione del giro veloce della gara 1.42.701) che gli permettono di superare Gentile e guadagnare il terzo posto in classifica. Gara solitaria per Canilli che vincendo rafforza la sua posizione in classifica 1000 open rendendo sempre più arduo un recupero per tutti i suoi inseguitori. Chiudono, rispettivamente, in quarta e quinta posizione Tiziano Traini (72) Team Sisma Racing e Marcello Gentile (19) Team X Gear. 

 

Foto by Alessandro Venanzi ( www.photoproduction.it)

 

Un’altra conferma, e questa volta definitiva, arriva da Gianluca Romano (176) Team GR Racing di Genova che vincendo la quarta prova fa suo il terzo titolo consecutivo nella classe 600 open. Azzerato il margine di risposta dei suoi diretti inseguitori Andrea Rossi (127) e Andrea Giampieri (22) Team Sisma Racing rispettivamente secondo e terzo. Giampieri con i 16 punti sale a 51 e scalza Matteo Tavella dalla terza posizione. Il pilota di Ascoli Piceno proverà ad attaccare  Rossi nel tentativo di strappargli il secondo posto in classifica, impresa difficile ma non impossibile. 

Brutta sorpresa per Fabio Gaspari (31) Team Sisma Racing che dopo essere partito con il miglior tempo della 1000 stock con 1.45.346 è incappato dopo poche battute in una caduta alla curva della “quercia” che ha permesso al suo diretto avversario Carlo Villano (16) Team Zephiro Moto di vincere questa quarta prova e soprattutto involarsi in classifica con un vantaggio di 24 punti che renderanno difficile ai suoi avversari una rimonta nell’ultima prova di Vallelunga….” devo ammettere che questa vittoria è arrivata a sorpresa obiettivamente non ero in condizione di potermela giocare con Gaspari, tra l’altro avevo montato un treno di gomme già usate che a fine gara mi stavano dando dei problemi.  La “dea bendata” mi ha fatto questo regalo e sono felice di aver vinto”…  . Giuliano Tigani (11) Team Tigani Racing con il secondo posto mette da parte 20 punti  dopo il passaggio dalla cat. open alla stock ….” In questa categoria mi trovo più a mio agio e oggi ero sereno e in forma pertanto sono felice di essere salito sul secondo gradino del podio e non escludo che nel circuito di casa (Vallelunga) possa regalare qualche sorpresa ai miei colleghi”… .Giacomo Serao (49) Team Crety Rockets sale sul terzo gradino del podio …“ in questa stagione mi stò divertendo molto, sono soddisfatto dei risultati conseguiti”… .Chiude il podio della 1000 stock Roberto Filippi (77) Team Fidra Racing in quarta posizione.

Riccardo Arpaia  (29) Team Carlines perde la testa della classifica della cat. 600 stock, una caduta di quelle che non ti aspetti …”purtroppo a tradirmi è stata la gomma anteriore non ancora in temperatura, arrivato alla curva Misano  ho perso l’avantreno mentre ero in terza marcia  e non ho potuto far niente per recuperarlo”… La grande sorpresa di Misano è stato Francesco Farinato ( 111) Team Finon Club di Borgo San Lorenzo, il pilota di Catania in sella alla sua Yamaha R6 è partito dalla 16° posizione di griglia ma con il secondo tempo di categoria 1.48.460….”ho fatto una bella partenza guadagnando tre posizioni ero sicuro di essere davanti a Russo e Verduci. Dopo le prime battute ho perso di vista Arpaia che era il mio riferimento ma non avevo capito che fosse incappato in una caduta. Sono felice di aver vinto, è il mio primo podio su un circuito internazionale. Il mio obiettivo è conquistare la terza posizione in classifica di categoria e a Vallelunga darò il massimo. Federico Russo (173) Team MotoxRacing sale sul secondo gradino del podio e con i 20 punti guadagnati scavalca Arpaia in testa alla classifica. Il ternano e il pilota del Team Carlines si giocheranno tutto a Vallelunga visti i soli due punti che li separano. Vincenzo Verduci (63) Team Run For Fun terzo qui a Misano, Daniele Celli (56) Team Carlines e Farinato saranno impegnati in un bel confronto per il terzo posto in classifica finale. Chiudono il podio Giovanni Bannò (88)  Team Gulfi Racing in quarta posizione e Daniele Gavin (62) in quinta.               

Prossimo appuntamento a Vallelunga il 20 ottobre per la quinta ed ultima prova del Trofeo Italia 600-1000.

24 Giugno 2013

2° Round – Vallelunga (RM) 23 Giugno 2013

Visite: 3235

Il Moto Club Racing Terni chiude la seconda prova stagionale  del Trofeo Italia  all’autodromo internazionale di Vallelunga con due schieramenti separati per le 600 e le 1000. Mentre i piloti sono sulla strada del ritorno, molti hanno centinaia di chilometri da percorrere, cerchiamo di immortalare a caldo le emozioni di questo splendido week-end di sole e sport. Molti dei protagonisti del primo round del Mugello non hanno avuto la possibilità di ripetersi, Carlo Canilli (37) Team 3A si è dovuto arrendere nel finale di gara ad un indiavolato Ruben Trombetta (28) Team MM di Roma che dopo aver conquistato la pole con il tempo di 1.43.698 ha ingaggiato con Carlo un serrato duello riuscendo a tagliare per primo assoluto il traguardo. Ovviamente conquista la prima posizione anche nella cat. 1000 open che vede alle sue spalle un  Canilli, secondo,  Marcello Gentile (19) Team X-Gear  terzo, in quarta posizione Michele Stabile (129) Team Centro Moto Rapallo di Genova (associazione Lil’Devil) al rientro dopo l’infortunio patito a Misano, quinto gradino del podio per Giovanni De Lucia anche lui in sella ad una bmw. Nella classe 1000 stock il buon Carlo Villano (16) Team Zephiro di Roma  ha ridotto i danni portando a casa un secondo posto che gli permette di mantenere la testa della classifica, la prima posizione va a Fabio Gaspari (31) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno partito dalla seconda fila e in piena forma con la  honda 1000 rr  circondata da tutte bmw. Terzo gradino per Giacomo Serao (49) Team,  il mitico Roberto Filippi (77) Team Fidra di Roma chiude il podio in quarta posizione. Le classifiche delle wild card vedono nella cat. 1000stock la prima posizione di Fabrizio Ippoliti mentre nella 1000 open di Fabrizio Guercini.

 

 Foto Alessandro Venanzi ( www.photoproduction.it)

 

Nella categoria 600 stock Riccardo Arpaia (29) Team Carlines di Pistoia, alfiere dell’M.C. Racing Terni,  conquista la prima posizione bissando il podio del Mugello del 28  aprile u.s.. Partito dalla seconda fila con il tempo di 1.47.859 ha preceduto Daniele Celli (56), appartenente anche lui al sodalizio ternano,  che nelle qualifiche ha fatto segnare un tempo leggermente più basso  1.47.767. Terza posizione per Federico Russo (173) Team MotoxRacing. Chiudono in quarta e quinta posizione rispettivamente Vincenzo Verducci (63) e Gino Passalacqua (55). La 600 stock ha ospitato alcuni piloti wild card tra i quali un giovanissimo pilota di 18 anni proveniente da Villapiana, nella provincia di Cosenza. Il suo nome è Pietricello Osnato, di appena 18 anni, che ha sorpresa ha conquistato la prima posizione assoluta di questa categoria. In sella ad una yamaha r6  ha conquistato la pole position con il tempo di 1.45.744 battagliando per tutta la gara con S. Corvo e G. Romano piloti ultra navigati. Nonostante la giovane età  ha dato prova di una forza di carattere non comune e soprattutto di risolutezza e nervi saldi. Gianluca Romano (176) Team GR Racing di Genova conquista la vittoria nella classe 600 open anticipando sulla linea del traguardo Andrea Rossi (137) Team Altida di Roma, Mario Fazzone (26) sale sul terzo  gradino, a seguire Cesare Giubilei (95) quarto e Andrea Giampieri (22) quinto.    

     

Tra le wild card 600 open da segnalare la prima posizione di Alessio tartaglia.

 

Prossimo appuntamento al Mugello il 25 agosto per il terzo round.

Info. www.mcracingterni.it e www.trofeoitalia.it 


28 Agosto 2013

3° Round – Mugello (FI) 25 Agosto 2013

Visite: 3231

 

Il moto club Racing Terni torna al Mugello (FI) per il terzo appuntamento del Trofeo Italia. Ben 80 i partenti tra 600 e 1000 divisi, per la seconda volta dopo Vallelunga, in due griglie. Dieci giri mozzafiato che hanno ribaltato i pronostici e le classifiche con ben sei piloti raccolti, nelle prime fasi di gara, in  poco più di un secondo. Vince la classe 1000 open  Michele Stabile (129) Team Centro Moto Rapallo di Genova. Il pilota senese ha sorpreso tutti…..” si! E’ stata una bella prova, sono soddisfatto perché non mi aspettavo questo risultato. Sono partito attardato dalla 13° posizione ed ho  recuperato fino a riprendere i primi ossia Carlo Canilli (37), Giovanni De Lucia (18) e Ruben Trombetta (28). Abbiamo battagliato per diversi giri arrivando con Carlo sulla linea del traguardo distaccati di soli 99 centesimi. Ringrazio il mio preparatore Corrado Gazzale”. Ruben Trombetta (28) Team MM di Roma partito con la pole di categoria con il tempo su 1.58.516 alla velocità record di 308.5 km/h (fatta segnare durante le prove) è stato davanti con i primi fino al quarto giro facendo segnare anche il giro veloce in 1.59.694 (alla seconda tornata), purtroppo per lui il dado che tiene serrata la leva del cambio ha deciso di svitarsi incollandogli il cambio in terza marcia. Il ragazzo di Campobasso in sella alla sua Kawasaky  zx 10  non ha mollato  e pur non potendo andare oltre i 242 km/h sul rettilineo ha dato tutto se stesso per riprendere i suoi avversari sul misto e nelle esse chiudendo in quarta posizione a solo 1” e 160 mill dal primo.  Carlo Canilli (37) Team 3A ha accusato importanti problemi di grip al posteriore già nelle prime battute di gara  tanto che al  5°  giro è stato protagonista di un dritto  alla Scarperia, rientrato in pista la gomma non ne ha voluto sapere di rimanere in traiettoria. Chiude comunque in seconda posizione a soli 99 cent da Michele Stabile. Giovanni De Lucia (18) Team Delta Racing di Roma ha regalato a Stefano Renzi (patron del team) una bella soddisfazione, il pilota romano ha ritrovato se stesso e dopo essersi allenato in vista di questo appuntamento ha potuto riassaporare le sensazioni che solo una gara fatta e vissuta nel gruppo di testa ti può dare.  In sella alla sua BMW 1000 RR ha scelto la giusta mescola di dunlop e con una corretta messa a punto delle sospensioni ha potuto esprimere il suo potenziale battagliando per la zona alta del podio, chiudendo in terza posizione. Chiude il podio in quinta posizione Marcello Gentile (19) Team X Gear diretto dal preparatore  Giancarlo Mancini e da sua figlia l’Ing. Alessandra Mancini (responsabile dell’elettronica) che hanno aiutato il pilota di Torre Annunziata  a migliorarsi fino a far segnare al 2° giro il suo passaggio migliore in 2.00.426. Chiudono in sesta, settima ed ottava posizione rispettivamente Tiziano Traini (72), Gianluca Volante (78) e Fabio Santolini (9).

 

 Foto by Alessandro Venanzi ( www.photoproduction.it)

 

Nella classe 1000 stock Fabio Gaspari (31) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno conquista la prima posizione oltre il miglior giro veloce con il tempo di 2.00.959 …” ho fatto le libere proprio per maturare dei punti di riferimento perché nel primo appuntamento stagionale la pioggia aveva alterato la messa a punto. Ho patito un po’ la velocità di punta di bmw e kawasaky sul rettilineo ma ho cercato di limitare i danni nel misto. Ringrazio il mio preparatore Roberto Bevilacqua di Perugia per il supporto tecnico e morale. Spero di ripetermi a Misano a fine settembre e di mantenere la testa della classifica”. In seconda posizione troviamo il romano Carlo Villano (16) Team Zephiro di Roma  che dopo la vittoria al Mugello e un bis a Vallelunga colleziona un altro secondo posto salendo in classifica a quota 65 punti, staccato di una sola lunghezza da Gaspari. Daniele Radice (107) guadagna la terza posizione soddisfatto di aver limato il tempo delle libere di 2’.06  a 2.04.499 fatto segnare in gara all’ottavo passaggio, buona la messa a punto della sua suzuky…”dedico il podio a mia moglie Cristina”. Giacomo Serao (49) chiude in quarta posizione.  

 

Nella classe cadetta iniziando dalla 600 open Gianluca Romano (176) Team GR Racing di Genova rimane saldamente al comando della classifica con 75 punti. Il Vigile del Fuoco di Genova avanza a ritmo serrato collezionando la terza vittoria su tre round e distaccando il diretto inseguitore Andrea Rossi (137) Team Altida di Roma di 26 punti in classifica ufficiale. Il pilota romano è terzo sotto la bandiera a scacchi con soddisfazione del preparatore Alessandro Alvisi. Matteo Tavella (69) Team GM Racing di Cuneo (Global Security) sale sul secondo gradino del podio e recupera una parte del gap accumulato con lo zero fatto segnare nel secondo round di Vallelunga. Partito male…”mi è rimasta la frizione in mano quando ho inserito la prima e così ho sono dovuto passare in seconda ma ormai avevo già perso molto terreno”…, un recupero soddisfacente anche per il suo preparatore Roberto Miele, infatti il ragazzo di Chiusa di Pesio (Cuneo) ha soltanto nove  punti in classifica da recuperare nei confronti di Rossi. Andrea Giampieri (22) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno chiude la trasferta toscana in quarta posizione.

 

In 600 stock vince Daniele Celli (56) Team Carlines di Pistoia partito bene dalla  ventesima posizione ha recuperato alla staccata della San Donato fino al 12° posto per poi stabilizzarsi in nona posizione. Nelle ultime battute si è confrontato con Micochero che ostacolato da un doppiato ha perso terreno permettendo a Celli di volare verso il traguardo anticipando il suo compagno di squadra Riccardo Arpaia (29) di soli 572 mill.. Federico Russo (173) Team MotoxRacing  in sella ad una yamaha r6 sale sul terzo gradino del podio seguito da Gino Passalacqua (55) e Daniele Franquillo (85) rispettivamente in quarta e e quinta posizione.

Prossimo appuntamento a Misano Adriatico il 28 settembre per  4° round del Trofeo Italia.

 

Info www.trofeoitalia.it 

30 Aprile 2013

1° Round – Mugello (FI) 28 Aprile 2013

Scritto da Alessandro Venanzi
Visite: 4243

Archiviata la stagione 2012 il Moto Club Racing Terni riparte al Mugello con la prima prova della terza edizione del Trofeo Italia.  Condizioni meteo avverse hanno condizionato le prove cronometrate del sabato  svolte su pista bagnata e la  gara della domenica,  10 giri con 40 piloti in griglia, su asfalto umido.  “Exploit” del Carabiniere di Ravenna  Massimo Scalaberni (159) Team Tiemme Racing di Ravenna, in sella ad una Yamaha R1 open, che durante il primo turno di crono, nonostante la pioggia torrenziale,  ha fatto segnare la pole provvisoria con il tempo di 2.26.753. Carlo Villano (16) Team Zephiro di Roma in sella ad una suzuky 1000 stock ha dominato con forza il secondo turno di crono strappando al ravennate la pole assoluta con il tempo di 2.20.546 e precedendo in prima fila Giuseppe Marsella (51) Team Pennese di Roma  cat. 1000 stock con il tempo di 2.21.193 e Carlo Canilli (37) Team  3A che  in sella alla sua BMW 1000 open chiudeva la prima fila. La testa della corsa è vissuta del duello tra Villano e Canilli che ha preceduto il romano sulla linea del traguardo di soli tre decimi.

  Foto Alessandro Venanzi ( www.photoproduction.it)

Un Villano che ha sorpreso tutti, in piena forma e con le giuste motivazioni ha saputo fronteggiare l’alfiere del Team 3A fino all’ultimo giro cedendo solo nel finale, si rifarà a Vallelunga il 23 giugno p.v.. Villano può comunque gioire della prima posizione in cat. 1000 stock, davanti al Finanziere di Gaeta Giuseppe Marsella che a tre giri dal via ha accusato un calo di pressione all’anteriore per un problema alla valvola. In terza posizione troviamo Fabio Gaspari (31) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno in sella ad una honda 1000 rr, quarto gradino per Daniele Radice (107), chiude il podio in quinta posizione Cristiano Pastorino (76) Team Gradara Racing di Gradara (Pesaro/Urbino) al rientro nel tracciato toscano dopo più di un anno di assenza. Come abbiamo detto nell’introduzione Canilli ha dominato la categoria 1000 open, in seconda posizione è salito Ruben Trombetta (28) Team MM di Roma in sella ad una Kawasaky 1000. Il ragazzo di Campobasso ha iniziato la stagione con il migliore degli auspici portando a casa un risultato di tutto rispetto segno evidente che vuole ripetere il risultato della scorsa stagione quando terminò terzo di categoria.  Tiziano Traini (72) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno si conferma una garanzia già vincitore nel 2011 è diventato il capitano del Team, quello che non  molla mai per intenderci! Alessandro Sabella (25)  Team Delta Racing e Marcello Gentile (19) Team XGear di Roma chiudono la cat. 1000 open rispettivamente in quarta e quinta posizione. Passiamo ora alle classi cadette le 600, in categoria Open il vigile del fuoco di Genova Gianluca Romano (176) Team GR Racing di Genova  conquista oltre la pole di categoria anche il primo posto  oltre al giro veloce. Sempre motivato, allenato, imperturbabile si propone ancora come il punto di riferimento di questa classe.Il venticinquenne Matteo Tavella (69) Team GM Racing di Cuneo in sella ad una yamaha r6 sale sul secondo gradino del podio, dietro di lui, terzo, il trentunenne di Arezzo Cesare Giubilei (95) Team Ronka Racing di San Sepolcro  mentre chiudono quarto e quinto rispettivamente Andrea Rossi (137) Team Va.Le.Ma. Racing di Roma e Andrea Giampieri (22) Team Sisma Racing di Ascoli Piceno. La categoria 600 stock trova una piacevole sorpresa in Riccardo Arpaia (29) Team Carlains  di Pistoia   23 anni meccanico di moto in una concessionaria suzuky, che nelle prove ha fatto segnare un tempo di qualifica di poco inferiore a quello di Romano e in gara se non avesse accusato un innalzamento della temperatura del motore avrebbe tagliato il traguardo ben oltre la nona posizione che comunque gli è valsa  il primo posto sul podio della 600 stock. Seconda posizione per Federico Russo (173) Team Motoxracing in sella ad una yamaha r6. Terza posizione per Francesco Farinato (111) Team NB Racing di Catania che seguiva lo sventurato Franquillo (85)  che al terzo giro è stato protagonista di un “highside” per fortuna senza grosse conseguenze fisiche (raggiunto al telefono riferiva di uno stiramento all’inguine). Chiudono la categoria stock 600 il venticinquenne Gino Passalacqua (55) Team SC Racing  Capena (RM) in quarta posizione e Vincenzo Verducci (63) Team RunforFun di Terni in quinta.

Si chiude la prima prova del Trofeo Italia, prossimo appuntamento all’autodromo di Vallelunga il 23  giugno. Per info.www.trofeoitalia.it                            

Youtube Channel

Youtube Channel

Video intervista a Francesco Amati

 

top